I 5 passi intorno a Pietrapazza

Fare base a Premilcuore permette anche belle escursioni nel parco nazionale fuori dal nostro comune…

Il giro proposto in questa pagina dagli amici di Alto Rabbi Trekking è uno splendido anello intorno a Pietrapazza passando per ben 5 passi montani.

Percorso di circa 20 km ma con un fortissimo dislivello specie nel tratto iniziale. Si consiglia quindi ad escursionisti esperti ed allenati muniti sempre di cartina del parco e abbigliamento adeguato (arriveremo sul crinale a 1400 metri!). Per la vostra sicurezza in montagna andate alla pagina di rete radio montana per aderire al progetto!

In fondo alla pagina potrete scaricare il file gpx per i vostri device.

In auto ci portiamo alla bellissima chiesa di Pietrapazza incastonata in una stretta e ombrosa valle ricca di storia. Per arrivarci da Santa Sofia prendiamo la strada del passo del Carnaio e poco dopo sulla destra andiamo in direzione di Poggio alla Lastra. Più avanti la strada, non essendo asfaltata,  ci obbliga a percorrerla con cautela fino a Pietrapazza (da non fare con neve o fango). Visitiamo la bellissima chiesetta ancora oggi ben conservata e attraversiamo il piccolo ponticino di pietra e imbocchiamo il sentiero 205 per il passo della Bertesca.

Attraversato il fosso iniziamo a salire ed incontriamo una maestà dell’anno 1901 e più avanti i ruderi della Cialdella.

 

Scendiamo di nuovo nel fosso dove appena passato un ponticello in legno incontriamo sulla sinistra graziosa cascatella con vecchi ruderi. E poi poco sopra un imponente caseggiato.

 

Da qui il sentiero diventa comoda mulattiera dove incontriamo la fonte dell’Eremo Nuovo che ci porta sulla pista forestale Lama-Cancellino.

 

Sulla pista giriamo a sinistra e troviamo acqua alla fonte delle Cavalle.

Percorriamo ancora un pò di forestale poi a destra troviamo il proseguimento del 205 per la Bertesca.

Il sentiero ci porta in quota salendo molto deciso fino al passo. Dal crocevia proseguiamo per il passo della Crocina sul 207.

 

Il sentiero si snoda in splendida faggeta fino al passo della Crocina e al nuovo crocevia dove prendiamo lo 00 in direzione del passo dei Lupatti.

 

Anche qui splendido sentiero di crinale dove passiamo per il passo dei Cerrini (scritto a pennarello su una tabella che indica sempre i Lupatti e in discesa sul monte Cucco.

Proseguiamo fino a giungere di nuovo sulla pista forestale Lama-Cancellino in località passo dei Lupatti e giriamo a sinistra verso la sbarra dove sulla destra imbocchiamo il sentiero 00 verso il passo dei Mandrioli.

 

Percorriamo per poco lo 00 e all’incrocio prendiamo il sentiero 201 per l Poggiaccio. Andiamo in ripida discesa fino al prato ai Grilli dove troviamo comoda pista forestale e giriamo a sinistra su di essa.

 

Il nostro 201 si fonde sulla pista fino al Poggiaccio, a questo punto lo oltrepassiamo sempre su forestale ma stavolta come 209 per Pietrapazza passando per il passo del monte Carpano.

   

Sulla forestale 209, dopo diversi tornanti, incontriamo un grande rudere al Rio d’Olmo.

Poco dopo lasciamo la pista forestale e proseguiamo a sinistra sempre su 209 in direzione di Pietrapazza.

Scendiamo in questo bel sentiero dove a tratti camminiamo sulla mulattiera che ci riporta ad epoche lontane dove fatica e devozione (bella maestà sulla destra) scandivano la vita di poveri contadini.

Il 209 si immette nell’ultimo tratto sul 205 (proseguiamo dritto) per fare ritorno in una manciata di minuti a Pietrapazza e quindi all’auto.

Abbiamo così completato un anello fantastico tra i passi della Bertesca, della Crocina, dei Cerrini, dei Lupatti e del monte Carpano intorno alla splendida valle di Pietrapazza.

Tempo stimato per un escursionista allenato circa 6 ore.

Qui sotto il link per scaricare la traccia gpx per i vostri gps e app per smartphone:

https://www.dropbox.com/s/e688iv5ssh38byu/pietrapazza%20bertesca%20crocina%20lupatti.gpx?dl=0

 

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: