Bell’anello a Pietrapazza

In questa pagina il gruppo escursionistico AR3K di Premilcuore propone un altro tracciato ad anello molto conosciuto ed apprezzato nella valle di Pietrapazza. Per raggiungere il nostro punto di partenza basta scendere a San Zeno superare il monte delle Forche e raggiunto Galeata muovere verso Santa Sofia e poi direzione Bagno di Romagna fino al bivio per Poggio alla Lastra. Da qui raggiungere cà di Veroli e su strada bianca l’area attrezzata di Ponte al Faggio dove lasceremo l’auto.

A questo punto zaino in spalla, abbigliamento adeguato, acqua e allenamento sulle gambe necessario, seguiamo la pista forestale per 5 km in direzione della chiesa di Pietrapazza che a fine valle ci apparirà come sempre bella e solitaria.

Pietrapazza
canonica e chiesa

Passiamo davanti all’ingresso della chiesa e imbocchiamo il sentiero 221 in direzione Casanova nell’Alpe passando davanti al vecchio cimitero e oltrepassando un grazioso ponte a schiena d’asino e da qui in salita piuttosto impegnativa verso siepe dell’orso.

Il sentiero ci porta in cima al crinale dove passata una bella casa ristrutturata iniziamo una leggera discesa su pista forestale passando per altra casa in direzione Casanova. Tratto su pista abbastanza lungo ma molto panoramico fino allo splendido agglomerato di Casanova oggi ancora abitato nella stagione estiva con la sua bella chiesa.

Casanova nell’Alpe
interno chiesa

Dopo aver curiosato nel borgo scendiamo nel sentiero 211 che abbiamo trovato sulla nostra destra arrivando a Casanova in direzione di Ponte al Faggio. Discesa lunga ma ricca di vecchi insediamenti come le Fiurle, le Galluzze, il Trogo con il suo bel forno ristrutturato.

il Trogo

Più a valle raggiungeremo il mulino di Cortina circondato da bellissimi prati.

mulino di Cortina

macina
Bottaccio

Attraversando i prati che costeggiano il torrente faremo ritorno a Ponte al Faggio non prima però di aver ammirato altri angoli suggestivi di questa valle ricca di storia e di bellezze naturali uniche.

ponte a schiena d’asino sulla via del rientro

Il nostro percorso si conclude dopo circa 17 km di escursione. Inutile sottolineare come il tratto più impegnativo sia quello in salita verso Casanova in prossimità di siepe dell’orso, ma una volta raggiunto il crinale sarà tutto un saliscendi fino alla costante discesa da Casanova a Ponte al Faggio.

Come sempre in allegato trovate la traccia gpx scaricabile per i vostri smartphone e gps

https://www.dropbox.com/s/knnu2tfo2k9uwmn/Ponte%20al%20faggio-Pietrapazza-Ponte%20al%20Faggio.gpx?dl=0

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: