Alla cascata del Piscino

Emozionante escursione alla cascata del Piscino, in un lungo percorso in una delle zone più nascoste del parco.

Il tracciato qui proposto dagli amici di AR3K è di quasi 26 km con alcuni tratti riservati ad escursionisti esperti e da evitare in caso di forti piogge causa alcuni guadi presenti e, a tratti, la forte pendenza dei sentieri. Tuttavia vale la pena lasciare l’auto ad alcuni chilometri da Premilcuore e far visita a questa cascata alta oltre 70 metri posizionata sotto le Balze delle Rondinaie. L’attrezzatura da escursionismo e un ottima preparazione atletica sono d’obbligo, oltre alla solita carta sentieri del parco. C’è la possibilità di accorciare il percorso ma quello proposto ci porta anche alle pendici del monte Falterona, alla fonte (e rifugio) del Borbotto ed infine al rifugio delle Fontanelle. Un autentico tour nel cuore delle nostre foreste!

Da Premilcuore ci portiamo in auto al valico Tre Faggi e parcheggiamo alla nostra sinistra. Prendiamo la comoda mulattiera e sullo 00 gea andiamo in direzione degli Usciaioli. Lungo la pista facciamo una breve sosta al capanno Citerna (bivacco) un tempo adibito alla lavorazione del formaggio dai pastori del luogo nel complesso dell’alpe di San Benedetto

Arriviamo al Giogo di Castagno dove possiamo godere di una bella vista panoramica e sostare sulle panchine (è presente anche una bella tabella che identifica i luoghi vicini e lontani che con cielo limpido possiamo ammirare comprese le alpi Apuane!).

Da lì scendiamo sul sentiero 14 direzione Castagno D’Andrea

   e nel giro di alcune centinaia di metri proseguiamo SEMPRE sul 14 (mentre in ripida discesa a destra diventa 14A per Castagno). Fate attenzione, al bivio guardate avanti a voi c’è segnato 14 sulle piante.

Passeremo sotto la fonte di Renato e poi tra guadi nel bosco arriveremo al bivio tabellato e saliremo a sinistra nel 14C per la cascata. Da qui il sentiero sale in maniera molto decisa ma nel giro di un ora saremo al bivio con il sentiero 11 dedicato a Enrico Boni e anche qui gireremo a sinistra dove in pochi minuti potremo ammirare la cascata in tutta la sua bellezza.

Ora potrete rientrare per lo stesso percorso per accorciare un pò, oppure come hanno fatto i nostri amici di AR3K tornare sui vostri passi fino alla tabella precedente e proseguire in direzione del parcheggio La Pianaccia sempre su sentiero numero 11.

Dalla Pianaccia saliamo a sinistra su pista ghiaiata in direzione della fonte del Borbotto e annesso bivacco.

 

Da qui su pista forestale numero 8 saliamo fino al passo Piancancelli prima e al rifugio delle Fontanelle su gea 00 dopo.

Alle Fontanelle ci inoltriamo nel bosco (a sinistra della casa) sempre su gea 00 prestando attenzione alla ripida discesa fino di nuovo al Giogo di Castagno (si può scendere anche dalla pista forestale sotto le Fontanelle ma il percorso si allunga un pò). Nei tratti esposti possiamo rivedere la cascata da lontano.

Da Giogo ripetiamo il tragitto dell’andata fino al valico dei Tre Faggi.

Di seguito il link al tracciato GPX per gps e smartphone

https://www.dropbox.com/s/cawj4mp8np9g6i3/Cascata%20del%20Piscino.gpx?dl=0

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: