Fiumicello-Pian del Grado-Fiumicello

Bella escursione a Pian del Grado, nucleo abitativo a ridosso dei due affluenti del Bidente delle Celle che un tempo è appartenuto ai conti Guidi. Qui abitarono fino a 30 nuclei familiari tra proprietari e mezzadri e nel 1944 divenne sede operativa del nucleo partigiano dell’8° Brigata Garibaldi. Oggi il borgo è ben conservato e gran parte delle case ristrutturate.

L’escursione proposta dal gruppo Alto Rabbi Trekking ha una lunghezza di circa 24 km e diversi metri di dislivello quindi si consiglia abbigliamento adeguato oltre ad un ottimo livello di preparazione fisica. E’ presente una fontana alla Fossa, ma consigliato avere acqua nello zaino specie in estate. Portate sempre la carta escursionistica del Parco! Eventuali problemi con i dispositivi gps sono sempre in agguato.

Partenza proprio di fronte al ristorante Fiumicello lungo il torrente, per aver modo di passare davanti alla piccola cascata coperta di muschio e proseguendo, arrivare al famoso mulino della famiglia Mengozzi, oggi ancora in attività e nella stagione estiva aperto alle visite.

Oltre il mulino a sinistra dell’invaso, prendiamo il sentiero 307 per il monte Ritoio. La prima parte sarà nel bosco e piuttosto ripida (viene chiamata “la Docciola”) per poi aprirsi in un pascolo e confluire in una mulattiera fino a Colla pian di Mezzano. Qui invece di proseguire per il Ritoio andiamo a destra e prendiamo la pista forestale che sale (quella che scende la prenderemo al ritorno). Appena scollinati scendiamo in comoda pista fino ad incontrare i ruderi di cà Foscolo e poco oltre terremo sempre la pista a sinistra fino alla casa della Fossa.

La Fossa è un bel agglomerato ancora abitato dove è possibile prendere acqua dalla fontana. Il nostro percorso prosegue entrando nello stretto arco tra le case (vedi foto) e poco oltre un cancello su sentiero 261 in direzione la Casina passando per uno splendido castagneto oggi mal conservato. Oltre la Casina troviamo delle tabelle e seguiamo per Pian del Grado.

  

A questo punto sostati nel bel borgo facciamo rientro per lo stesso sentiero fino in cima al prato da dove siamo venuti e poi di nuovo fino alle tabelle che avevamo incontrato poco prima all’andata. Qui giriamo in salita a sinistra (non è tabellato ma visibile il sentiero) e risaliamo la collina sempre su sentiero 261 dove incontreremo alla nostra destra la casa dei Porcini di sotto e poi quella dei Porcini di sopra. Poco oltre sopra di noi sarà visibile la grande casa dei Torni ma che non raggiungeremo, terremo la pista che si immette di nuovo in quella forestale da dove siamo giunti da Colla Pian di Mezzano (c’è la possibilità di allungare seguendo la tabella per poggio Bini e rientrare sempre in pista, in questo caso vedere la carta del parco).

Una volta giunti di nuovo a Colla pian di Mezzano prendiamo la pista forestale a scendere (sulla sinistra mentre scendiamo dalla collinetta) e ci facciamo una lunga e panoramica passeggiata fino a Pian di Visi in questa valle inantevole. Poco oltre arriveremo alla strada provinciale prima del ristorante Fiumicello da dove siamo partiti. Se vi è venuto appetito vi consigliamo di sostare dalla famiglia Perini non ve ne pentirete!

A questo link potete scaricare il tracciato gpx realizzato dai nostri amici di Alto  Rabbi Trekking per smartphone e gps. Buona escursione!

 

https://www.dropbox.com/s/z4thrj453xg614f/fiumicello%20pian%20del%20grado%20fiumicello.gpx?dl=0

 

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: